ExFila | C.A.M. Centro Attività Musicali
15248
page-template-default,page,page-id-15248,ajax_leftright,page_not_loaded,boxed,,qode-theme-ver-5.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

C.A.M. Centro Attività Musicali

cam

Associazione culturale nata nel 1977, dall’energia di un gruppo di giovani musicisti jazz fiorentini che si muovevano attorno all’SMS Andrea Del Sarto, C.A.M. svolge la propria attività didattica indirizzata verso quella che viene comunemente definita come “musica extra colta” e che in realtà investe un universo di linguaggi vastissimo sia per le aree geografiche a cui questi linguaggi appartengono, sia per le diverse culture da cui discendono.

Elemento centrale del lavoro del C.A.M. è stato il costante impegno nella ricerca di spazi atti ad offrire ad allievi e insegnanti la possibilità di una verifica pratica dello studio e del lavoro svolto, come ad esempio la creazione di produzioni musicali seguite da numerose esibizioni pubbliche. Impegno che si è concretizzato, nel corso degli anni, con la creazione di orchestre (big band e organici similari), cori e piccole formazioni in cui hanno militato allievi dell’Associazione, diventati oggi musicisti professionisti di assoluto livello e chiara fama. Ricordiamo, fra i tanti, i nomi di Stefano Bollani, Nico Gori, Dario Cecchini e molti dei componenti del suo “Funk Off”, Ettore Bonafè (percussionista di “Banda Italiana” di Riccardo Tesi) Andrea Melani (batterista del “Heart Quartet” di Maurizio Giammarco), gran parte dei componenti dell’orchestra “Les Italiens” e ancora molti altri musicisti che oggi esercitano con successo la propria professione anche in ambito didattico.

La metodologia d’insegnamento privilegiata dall’Associazione è quella della continua ricerca di un equilibrio tra la nozione di pura sintassi musicale e l’assimilazione del conseguente linguaggio espressivo, attraverso l’esperienza musicale diretta, con una particolare attenzione al momento collettivo, in cui il singolo ha la possibilità di verificare, applicare e fondere le proprie con le altrui conoscenze. Per questo la formazione di corsi collettivi come la musica d’insieme e laboratori strumentali, di armonia, composizione e arrangiamento giocano un ruolo centrale nella formazione degli studenti del C.A.M.

 

Il programma didattico si articola in quattro percorsi – per fasce di età (bambini, giovani e adulti); per indirizzi musicali;per modalità dei corsi (individuali e collettivi; per livelli (principianti, intermedi e avanzati) – ciascuno dei quali può essere modulato in base alle personali esigenze e attitudini di ogni singolo allievo che deve essere messo in grado di consolidare la propria tecnica e arricchire la propria conoscenza musicale così da potersi muovere tra linguaggi diversi.